1. THE BEGINNING 1946

Dal 1930 AL 1939 Giulio Moriani è stato un talentuoso giocatore dell’ Empoli FC .
Nel 1946 inizia con grande passione la produzione di scarpe da calcio.
Questa passione è stata trasmessa ai figli e poi al nipote che continua la tradizione.
Oggi grazie ad una esperienza maturata nel settore, Ryal e Moriani stanno producendo un attrezzo altamente tecnico e qualificato, puntando esclusivamente sulla qualità del prodotto.

2. ANNI 60

La seconda generazione della famiglia Moriani entra in azienda. Il timone della ditta in questi anni passa ai figli di Giulio che si chiamano: Beppe, Luciano e Maria.
Il nome Ryal è un omaggio al giocatore preferito dal fondatore Giulio e cioè: Josè Hector Rial. (Da notare che il nome dell’azienda cambia la i con la y).
Hector Rial, talentuoso giocatore del Real Madrid fece parte della formazione madrilena che vinse 5 Coppe Campioni consecutive oltre a 4 campionati spagnoli. Giocò insieme a famosi giocatori come: Di Stefano Puskas e Gento.

3. ANNI 70

Dagli anni 70 fino a oggi, la Ryal ha prodotto e produce collezioni special, campionature etc. per brand nazionali e internazionali famosi. Siamo interpellati da questi marchi, quando quest’ultimi devono produrre una collezione dettagliata e qualitativa dei propri prodotti.

4. ANNI 80

Negli anni 80 Ryal fornisce alcuni giocatore di rinomanza internazionale
Tra questi c’è Georghe Hagi soprannominato “il Maradona dei Carpazzi”, famoso giocatore che ha militato prima nel Real Madrid e poi nel Barcellona.
Nella stagione 1983/84 la Ryal è stata anche sponsor in Coppa Uefa della squadra Rumena dello Sportul Studentescu.

5. ANNI 90

Ryal si espande in Italia. Nel suo periodo al Milan ” l’enfant terrible” Paolo Di Canio ha indossato le scarpe artigianali Ryal. Durante il periodo in cui gioca nel campionato Inglese, Di Canio compare nei titoli dei quotidiani più di una volta non solo per le sue doti di fantastico calciatore.

6. Nel 2000

La terza generazione della famiglia Moriani entra in azienda. La Ryal passa nelle mani di Marco nipote di Giulio e figlio di Beppe.
In quegli anni Pippo Inzaghi invita la Ryal a Milanello. Pippo chiude i rapporti con il suo storico sponsor e cerca una scarpa in pelle perchè solo la pelle (ci spiega ) gli da “quella sensibilità giusta”.
Nella foto appare anche Gianluigi Buffon che agli inizi della sua carriera visita la Ryal, perchè curioso di vedere come si costruiscono gli scarpini da calcio.

7. Nel 2005

Nascono le prime Sneakers Ryal. Costruite sempre con la stessa qualità e professionalità di quelle da calcio.
Si parte con il progetto di scarpe personalizzate, dedicate alle città, squadre e scarpe di rappresentanza.

8. Nel 2010

Nei primi anni del nuovo millennio la Ryal sponsorizza Marco Amelia (giocatore in forza a numerose squadre tra le quali il Livorno, successivamente il Genoa ed infine in forza al Milan). La fantastica storia di Marco ha nel suo palmares tanti importanti trofei tra cui: Campione Olimpico nel 2004 e Campione del Mondo nel 2006
In questi anni Juan Cuadrado, in forza attualmente alla Juventus, calza (nella foto) una scarpa personalizzata dedicata al suo paese di origine (la Colombia).

9. Nel 2016

Il giocatore di Rugby ex nazionale: Andrea De Marchi, in forza all’epoca nelle Zebre di Parma, rappresenta Ryal nelle Pro12 di Rugby. Una competizione Top di 12 professionisti provenienti da: Irlanda, Italia, Scozia e Galles.

10. Nel 2019

Adesso tocca a te! Le scarpe da Calcio e la collezione Sneakers ti aspettano accompagnate da una linea Footgolf e una Rugby. Tutte le nostre scarpe sono altamente personalizzabili, disponibili on-line e nei negozi di tutto il mondo.